Close

Non sei un utente registrato? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

Quanto dura in media la batteria del vostro smartphone?

29 giu Posted by in News | Commenti disabilitati
Quanto dura in media la batteria del vostro smartphone?
 

La durata della batteria dello smartphone, e la sua autonomia, sono tra gli argomenti più ricorrenti quando parliamo dei dispositivi mobile di oggi.
Attualmente, l’uso dello smartphone è divenuto pressoché costante.
L’evoluzione della tecnologia ci ha regalato un dispositivo da utilizzare non solo più per metterci in contatto con amici e parenti e per risultare sempre reperibili, com’era agli inizi.
Oggi lo smartphone ha utilità legate a quasi tutti gli aspetti della vita, sia privata che professionale, con la navigazione su internet quasi sempre attiva.
La batteria, quindi, non ha più la durata di una volta, quando poteva restare senza carica anche per una settimana intera.
Oggi, invece, come ben sappiamo, non è più così.

La durata di una batteria può variare in base a tanti fattori. Solitamente, con un utilizzo costante o comunque continuo, con connessioni ad internet frequenti, la durata non va oltre alle 24 ore.
Diversamente, se lo smartphone viene utilizzato esclusivamente per la telefonata classica, probabilmente il tempo della durata può tranquillamente raddoppiare.
il consiglio è quindi quello di attivare la connessione dati solo se necessario, e non lasciarla sempre attiva, anche se si ha attivo un piano tariffario flat (costo fisso a prescindere dal consumo o un limite abbastanza ampio difficilmente raggiungibili lasciando attiva la connessione).
Poi, sono state lanciate sui vari Store alcune app, che contribuiscono a ridurre il consumo della batteria, allungando i tempi della durata.

Vediamone alcune, tra le più scaricate dagli utenti.

DU Battery Saver: moderna e funzionale
Quasi certamente la migliore nel suo genere, DU Battery Saver mette a disposizione degli utenti un servizio intuitivo, senza fronzoli e con un design moderno e pulito, privo di banner pubblicitari. Lo dicono gli sviluppatori stessi: è il migliore al mondo!

Una volta avviata, l’app vi chiederà di attivare un widget sul menu delle notifiche, in modo tale che possiate avere a portata di sguardo la percentuale di carica che vi rimane, le ore di autonomia disponibili, la temperatura della batteria ed un tasto che vi riporterà al download dal Play Store dello Speed Booster.
Battery Saver, una volta avviata, mostrerà su una schermata blu le informazioni principali della batteria per poi elaborarne l’utilizzo, colorarsi di rosso e mostrare sul display eventuali problemi, ovvero app particolarmente assetate di carica.
Selezionando il tasto Correggi per disattivare i servizi attivi in background si potrà cominciare a risparmiare un po’ di batteria. Alla fine della breve procedura automatica, l’app vi dirà quanti minuti di standby avete guadagnato.
Battery Saver però non si limita a gestire le applicazioni aperte in background, ma mette a disposizione diverse modalità di risparmio energetico preimpostate, la possibilità di crearne una personalizzata, la Modalità Smart ed un Monitor che permette di scovare le app che consumano più risorse.

Greenify: il predecessore di Doze
Spesso sottovalutata, Greenify è invece una app che nel campo dell’autonomia riesce davvero a fare la differenza.
Offre un servizio similare al più famosoDoze e lo fa con successo ormai da qualche anno. Ibernando le applicazioni attive in background quando queste non vengono realmente utilizzate, Greenify darà più respiro alla batteria del vostro smartphone.
Il tutto senza dover modificare impostazioni e gestire una ad una le vostre applicazioni, grazie alla completezza della app ed al suo utilizzo semplificato.
L’interfaccia difatti risulta semplice, priva di pubblicità e, soprattutto, efficace. Una volta aperta l’app, vi basterà selezionare il simbolo “+” in alto a destra e scegliere le app da ibernare, suddivise in base all’impatto sul sistema (in esecuzione, avvio programmato e rallentamento dispositivo), ed il gioco è fatto!
Potrete anche ibernare immediatamente le app tramite il tasto verde “zzz”, la voce Iberna ora dal menu, il widget dedicato sulla home, oppure lasciare che sia Greenify a fare il tutto automaticamente una volta spento lo schermo del dispositivo.

GSamBattery Monitor: per tenere tutto sempre sotto controllo
Questa app 
elabora costantemente i dati relativi al consumo del vostro smartphoneAndroide mostra in qualsiasi momento la percentuale di carica, la temperatura della batteria, l’autonomia media ed i consumi delle diverse funzioni, sottoforma di numeri o grafico.
Un’applicazione dal design attraente, studiata per gli utenti più smanettoni, o comunque per coloro che sono alla ricerca di informazioni più dettagliate riguardo all’autonomia del proprio smartphone.
Offrendo una sezione interamente dedicata alle app installate, tale app permette di ottenere qualche minuto di carica in più.
Dalla schermata principale, basta selezionare l’icona a forma di aspirapolvere in basso per visualizzare sul display, in ordine di consumo, le app attive in background. Tramite il menu a tendina in alto a destra potrete inoltre scegliere diversi dati da visualizzare, come i minuti di utilizzo della CPU o i dati di rete utilizzati.

Scopri i servizi offerti da MediaLab Srl, assistenza autorizzata dei maggiori brand della telefonia mobile

Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google Plus